VERSO LA CONSAPEVOLEZZA DELLA NUOVA VITA.. scorrendo verso il basso troverete alcuni dei messaggi piu significativi!

Siamo Frammenti di un Tutto che si chiama Coscienza Infinita. Percorriamo infinite strade e infiniti Universi alla ricerca di Noi Stessi. Siamo Infanti che giocano alla Vita e quando riconosciamo un altro Frammento di Noi stessi il tempo si ferma, scorre Amore e una nuova scintilla di consapevolezza illumina l'Anima.

La luce fa paura. In una Terra che è rimasta in un’energia oscura per migliaia di anni, che improvvisamente ha una luce che non ha mai avuto prima, molti avranno paura. Se siete abituati all’oscurità ed all’improvviso c’è una luce, vi coprite gli occhi e vi chiedete che cosa mai possa essere. Ci sarà chi sguazzerà nelle tenebre, chi godrà dei drammi della propria vita, chi sarà vittima e godrà di essere vittima, chi scapperà da voi… scapperà da voi! Voi rappresentate qualcosa che essi non comprendono, e l’ironia è che ciò che voi portate può guarire la loro vita, porre fine al loro dramma, ed elevarli. Ma essi non vi toccheranno. Temono di essere scottati da ciò che avete. Potenti, voi siete! Aspettatevi questo attributo, ed anche se ve lo aspettate, non lo capirete. Direte: “Perché non piaccio loro? Perché improvvisamente c’è un tale risentimento o voltafaccia? Sto solo portando luce!” E’ la paura. Paura della luce e di ciò che essa rappresenta in un mondo oscuro.

"Qualunque cosa distrugga la libertà non è amore. Deve trattarsi di altro, perché amore e libertà vanno a braccetto, sono due ali dello stesso gabbiano. 
Ogni volta che vedi il tuo amore in conflitto con la tua libertà, significa che stai facendo qualcos'altro in nome dell'amore".
-Osho-

Il "Sè" ( o "Io assoluto") è solo uno, non può essere né mio né tuo, e nemmeno da conseguire o raggiungere ( dato che è comune e sottintende tutto l'universo)...è sempre presente, oltre l'Essere e il non-Essere.
Siamo noi piuttosto, cioè il contenuto della mente, a frapporsi tra Lui e la Sua pace.
La spinta viene dalla stessa sofferenza che è l'ego stesso...che siamo noi come entità individuali.

Le grandi anime vengono prima derise, poi snobbate e alla fine riconosciute!!

«Una percentuale considerevole della gente che incontriamo per via è vuota dentro, cioè, in realtà è già morta. È una fortuna per noi che non lo vediamo e non lo sappiamo. Se sapessimo quante di queste persone sono in realtà morte e quante di queste persone morte governano le nostre vite, impazziremmo dall'orrore» (G. I. Gurdjieff).


statistiche